Sicilia da Vivere Archivio
Autostrade. Pedaggi in aumento, +2,9%
Il ministero dei Trasporti e dell’Economia bocciano alcuni aumenti proposti dalle società concessionarie. Stangata su passante Mestre e Valle D'Aosta

Autostrade più salate nel 2013. Dal primo gennaio scatteranno gli aumenti dei pedaggi non del 3,9%, come richiesto dalle società concessionarie, ma del 2,91%. I ministri dei Trasporti e dell’Economia hanno infatti firmato i decreti interministeriali che fissano gli adeguamenti delle tariffe autostradali. L'aumento non sarà uguale per tutti: sarà - per fare qualche esempio - del 3,47% sui tratti delle Autostrade per l'Italia (Milano-Roma-Napoli) del 3,70% sull'autostrade dei fiori e dell'1,21% su quella del Brennero. Stangata in arrivo sul passante di Mestre (+13,55%) e sulle autostrade aostane (+14,4%).

 

"Per ogni concessione - spiega il ministero delle Infrastrutture - è stata svolta una puntuale attività di controllo e di verifica da parte dalla competente Struttura di vigilanza sulle concessionarie autostradali del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti, finalizzata all'accertamento del rispetto, da parte dei concessionari autostradali, dell'esecuzione degli investimenti infrastrutturali e degli interventi di manutenzione previsti dalle convenzioni vigenti".

 

 

31 dicembre 2012, 16.00

Commenti

Questo articolo attualmente non ha alcun commento inserito

Web Agency