Ultim'ora
  • ► Grecia, la vittoria del no: Varoufakis si dimette
  • ► Referendum Grecia, Mattarella: "Risultato apre scenari inediti"
  • ► Grecia. Ue in stato d'allerta, Merkel vola da Hollande
  • ► Scuola, domani ddl in Aula Camera
  • ► Kenya, 40enne italiano trovato morto in casa: "E' omicidio"
  • ► Meteo. Italia rovente al centro-nord, caldo in aumento
Promossa da Forza Italia per il 7 luglio a Scillato una manifestazione cui aderiranno sigle sindacali, associazioni autotrasportatori, UGL e Ncd
Il Tar di Catania ha rigettato i ricorsi presentati dalla "Ricciardello spa"
Passeggera francese tenta di aprire il portellone, bloccata da un agente. L'episodio accaduto il 15 giugno
La denuncia dei pendolari all'indomani della firma dell'intesa tra Regione Sicilia e Trenitalia per la gestione del trasporto ferroviario
Restringimenti e deviazioni per interventi di pavimentazione di rampe d'accesso e d'uscita e riqualificazione della segnaletica
Oggi il volo inaugurale. Olbia, Ibiza, Santorini e Mykonos le altre destinazioni
Rapporto Istat/Aci: Cresce l'indice di mortalità, dal 1,87% del 2013 all'1,91% dello scorso anno
Il veicolo futuristico ideato da Elon Musk viaggerà a 1200 km orari sul circuito Hyperloop
La Polizia stradale ne ha eseguiti ben 311.990, con una crescita del 10% rispetto all’anno precedente
ADESSO BASTA!

Il viadotto Himera è crollato, l’A19 è inagibile, e la velocizzazione della tratta ferroviaria Catania-Palermo, promessa da RFI nel 2009, esiste solo sulla carta. Il risultato? La Sicilia divisa in due, pendolari abbandonati a loro stessi, autotrasportatori in crisi costretti a circumnavigare l’isola per raggiungere il capo opposto, siciliani ancora una volta presi in giro da quelle Istituzioni che dovrebbero invece tutelarli, accompagnarli nello svolgimento della loro vita sociale ed economica.

E la politica? Ancora una volta la grande assente. Si meraviglia, si indigna, prende coraggiosamente atto della situazione, partono le interrogazioni parlamentari, i comunicati stampa… e poi… nulla.  Alcuni parlamentari, avevano, nel maggio del 2012, sposato un progetto promosso proprio da Siciliaway, in merito alla velocizzazione della tratta ferroviaria Palermo-Catania. Tale progetto avrebbe permesso, se attuato, di ridurre considerevolmente i tempi di percorrenza tra le due città, con un investimento contenuto: tempo di percorrenza 2 ore e 15 minuti, spesa circa 200 milioni di euro. Risultati importanti considerando che, oltre il 90% degli interventi, si sarebbero concretizzati in spostamenti del binario entro i 50 centimetri, e senza mai interrompere il servizio.

Il progetto comincia il suo viaggio: prima tappa il tavolo di ben due conferenze stampa, poi Roma, Ministero della Coesione Territoriale, dopo l’Uver, Unità di Verifica degli Investimenti Pubblici (MISE),  che addirittura lo approva, a seguire il silenzio. Quale l’unico risultato di tutto questo peregrinare? Rfi mette una pietra sopra al suo progetto miliardario del traforo dei Nebrodi, confermando però una spesa miliardaria per ammodernare la tratta. Ma ancora oggi, cari lettori, nulla di tutto questo si è concretizzato.

Conclusa tale premessa, mettendo da parte risentimenti e angosce causate dal tempo perduto, è nostro dovere fare presente alle Istituzioni e al neo Ministro Delrio che vi sarebbe la possibilità di porre rimedio alla desolazione siciliana con pochi mesi di lavori.

 

Ferrovia Catania-Palermo, relazione di sintesi

 

Ferrovia Catania-Palermo, presentazione del progetto


Siciliaway

Prospettiva Cultura

www.prospettivacultura.it

ASSOCIAZIONE CULTURALE


Noi siamo tra quelli consci di "sapere di non sapere". Un’ignoranza intesa come consapevolezza di non conoscenza assoluta, che diventa però stimolo fondamentale del desiderio di conoscere e di capire. Ascoltare, osservare, ricercare, leggere: queste le azioni da intraprendere per “conoscere chi sei e non presumere di essere di più”. E’ da qui che nasce la speranza di una società che persegua la moderazione e rifugga dal suo opposto: la tracotanza e la superbia. 

“… ” (Socrate)

6 Luglio 2015. Cielo sereno o poco nuvoloso sui mari che circondano l'isola. Quasi calmi o poco mossi Tirreno, Stretto di Sicilia e Ionio
Insoddisfatte le associazioni di categoria. CNA-Fita chiede incontro urgente con la Presidenza
Durante un incontro a Palermo presso il Dipartimento regionale della programmazione l'impegno per il finanziamento dell'opera
Ieri a Palazzo d'Orleans il vertice con i sindaci delle Madonie e i dirigenti di Anas e Protezione Civile
Crocetta incontrerà dirigenti Anas, responsabili della Protezione Civile e sindaci dei territori limitrofi per fare il punto sui lavori
Deliberato l'investimento per l'acquisto di nuovi convogli per rendere più efficiente il trasporto ferroviario sull'isola
Il costo complessivo degli interventi su SS in provincia di Catania e Palermo è di oltre 1,8 milioni di euro
Ruspe in azione a Caltavuturo. I grillini finanziano l'opera con 300 mila euro
Le rassicurazioni del ministro ai Trasporti a seguito dell'incontro con i rappresentanti del settore
L'assessore al Territorio Croce ha annunciato l'apertura del cantiere al termine dell'incontro tra Protezione civile, Anas e Regione
Web Agency